CV valido in Australia – per gli italiani

Una cosa da non dimenticare di portare, è il CV valido per l’Australia, che sarà diverso a seconda delle posizioni per cui vi candiderete.

Il primo esempio è per un lavoro da “ufficio”.

Il secondo è per un lavoro da “hospitality”.

Per le farm, non serve nemmeno presentare il CV. E per lavorare nei negozi di abbigliamento, di solito, non accettano persone con il Temporary Visa, quindi applicatevi per altro (sob!).

LAVORO “DA UFFICIO”

Innanzitutto dovete dimenticare l’Europass e l’intenzione di scrivere le vostre passioni ed i vostri hobby. Le linee guida elencatemi da un’amica australiana, avvocatessa, sono queste:

MAX: 2 pagine

CV (Name, Address, Mobile, Email) (no nazionalità, no sesso, no visa che possiedi, no età: per non essere discriminato)

KEY SKILLS Un elenco puntato delle tue migliori qualità del lavoro per cui ti stai candidando.

EDUCATION Titolo di studio (Bachelor’s degree = laurea triennale/ Master’s degree= laurea specialistica+ data inizio-data fine) + Nome Università + Voto laurea (convertito in punteggio uk – 1st è 110 e lode, 2:1 è dal 101 al 110, 2:2 è dal 91 al 100) + Nome tesi. Se per una posizione attinente ai tuoi studi, questa parte va inserita prima della “work experience”, sennò, dopo.

WORK EXPERIENCE Posizione+ Data inizio/fine + Nome azienda + suoi contatti (città, stato, sito web) + Mansioni ricevute

LANGUAGE Basic – Intermediate – Fluent. (Non usare il Quadro Europeo di autocertificazione linguistica. Aggiungete l’ottenimento di un certificato di lingua, se ce l’avete.)

COMPUTER SKILLS

INTERESTS & HOBBIES (Scrivere interessi solo se in linea con la posizione per cui ci si candida. Se ti candidi per il marketing e le tue passioni sono viaggiare e l’interior design, un hr manager potrebbe pensare che non sei focalizzato.)

REFEREES: i contatti di alcuni precedenti supervisori/datori di lavoro che siano in grado di testimoniare le tue competenze in ambito lavorativo e che possano farlo, in inglese.

Poi c’è chi dice che serve e chi non serve convertire la laurea da italiana ad australiana. Un mio amico che ha ormai il permanent, non ha convertito nulla e l’avvocato lo fa comunque.

In caso voleste convertirla (io non penso di farlo) dovete essere provvisti di:

  • Visto
  • Traduzione certificata dal CIMEA del Diploma di laurea e del certificato degli esami
  • Buon livello di inglese – se possedete già lo IELTS, con un buon punteggio, siete a cavallo – di solito il B2 non basta.

LAVORO “DA HOSPITALITY”

MAX 1 pag

CV Address Mobile Email – no nazionalità, no sesso, no visa che possiedi, no età: per non essere discriminato

KEY SKILLS Un elenco puntato delle tue migliori qualità del lavoro per cui ti stai candidando.

EDUCATION titolo, data inizio/fine, scuola. Solo se nel campo dell’hospitality

WORK EXPERIENCE Posizione, Data inizio/fine, Nome azienda + suoi contatti (città, stato, sito web), Mansioni ricevute

LANGUAGE Basic – Intermediate – Fluent + se avete certificati a riguardo

REFEREES i contatti di alcuni precedenti supervisori/datori di lavoro che siano in grado di testimoniare le tue competenze in ambito lavorativo e che possano farlo, in inglese.

 

 

[social_share style=”circle” align=”horizontal” heading_align=”inline” text=”” heading=”” facebook=”1″ twitter=”1″ google_plus=”0″ linkedin=”1″ pinterest=”1″ link=”” /]

Comments

comments

Comments 2

Lascia un commento

    *