Australia – CV origami

Di un CV inutilizzabile si possono fare tante cose. Oggi ho sperimentato la prova inconfutabile di poterlo farlo diventare un origami.

Mi spiego meglio.

Oggi ho portato il mio CV in delle vie vicino a casa. Bel quartierino con ristoranti, negozi di abbigliamento, pub e gelateria.

Mi avevano avvertito che nei negozi di abbigliamento, ci sono zero possibilità di esser presa a lavorare: loro preferiscono avere qualcuno per più di sei mesi. Ma io ci volevo provare..alla fine prendo il posto delle commesse quando vado nei negozi e dispenso complimenti e consigli. Poi il caso vuole che comprano le cose ed io non prenda niente in cambio. Ma questa è un’altra storia.

Insomma, mi sa che negozi di abbigliamento e cose di casa, non fanno più per me. Soprattutto dopo aver visto il mio prezioso CV pagato 20 cent, essere spiegazzato come fosse un origami.

Entro in questo negozietto di cose. Cose varie. Fenicotteri. Robottini. Orchidee finte. Il mondo kitch era lì, insomma.

La signora alla cassa: anni 60 abbondanti, capelli rossi tintissimi lisci anni 50, occhiali ghepardati blu e neri, truccatissima, vestito coloratissimo.

Da li dovevo già capire molte cose.

Lei: “Hello Darling, how’re u going today?”

Io: “Great, thank you! Mh..can I ask you something? I’m looking for a job! Maybe are you hiring? Can I leave you my resumè?”

Lei: “give me please.” …

“Where are you from?”

Io: “I’m from Italy”

Lei: da foglio A4 è stato piegato a metà.

Lei: “Mhh..which Visa do you have?”

Io: “Temporary”

Lei: da foglio piegato a metà, è stato ripiegato a metà altre due volte.

“Sorry, but I prefer to have ppl with a permanent visa”

Ha iniziato a piegare gli angoli.

Io “ok, it’s fine. Thanks anyway”

Bye.

Ora immagino il mio CV, fatto diventare un dinosauro verde od un pterodattilo arancione e posto come suppellettile nel marasma di quel negozietto in Crown street, assieme ai fenicotteri ed alle ghirlande di rose.

 

 

[social_share style=”circle” align=”horizontal” heading_align=”inline” text=”” heading=”” facebook=”1″ twitter=”1″ google_plus=”0″ linkedin=”1″ pinterest=”1″ link=”” /]

Comments

comments

Lascia un commento

    *