Australia – GOR

Gor non sono solo le tre iniziali della provincia da cui provengo (Gorizia in FVG) ma anche l’acronimo di Great Ocean Road.

Ecco, questo è stato il mio primo tour dell’Australia. Aggiungendoci una visita al Grampians National Park.

Ma cus’è (si ho scritto con la U, di proposito)? Di base la GOR è una strada che è stata costruita tra il 1919 ed il 1932, dai soldati tornati dalla prima Guerra mondiale, per commemorare i compagni caduti. 243 km che si snodano nella regione del Victoria, passando per i 12 Apostoli, Torquay (il paradiso dei surfisti), Lorne, Great Otway National Park con la sua Rainforest, Loch Ard Gorge (spiaggia dedicata ad un naufragio avvenuto nel 1878). E proseguendo per l’entroterra, per visitare il Grampians National Park, includendo le Mackenzie Falls, il Pomonal football oval dove i canguri se la spassano e Quorn (paesello dimenticato da Dio).

Dopo giorni interi passati su Internet, aperto una conversazione su un forum di TripAdvisor e, visita ad un Tourist Information a Melbourne, riscontrando prezzi su prezzi, abbiamo deciso di affidarci alla Groovy Grape (http://www.groovygrape.com.au/), una compagnia che organizza tour soprattutto per giovani (si parte dai 18 anni), vincitrice nel 2014 del certificato di eccellenza da parte di TripAdvisor.

Il tour è stato pagato 265 dollari a testa (=240 Euro aggiornato al 24/05/2015).

Per 2 giorni/1 notte, pasti e pernottamento presso ostello, inclusi.

Sveglia ore 5 per il pick-up del corrierino delle 6.30, davanti ad un hotel vicino all’appartamentino che c’eravamo prenotate su Airbnb, della Spencer St di Melbourne.

Presentazioni varie (eravamo una dozzina sui 25 anni) e viaaaa..

Di questo tour mi ricorderò: il primo canguro/koala/emu visto in vita mia, il primo arcobaleno sull’acqua, il sentirmi a Venezia con i piccioni in mano che in realtà erano in loco, pappagalli variopinti, il sentirmi piccola davanti ad una sequoia gigante nella Rainforest del Grampians National Park, i paesaggi verdi con le nuvolozze all’orizzonte, la mia prima volta in elicottero (per vedere dall’alto i 12 Apostoli) mentre il mare era a forza 9 ed io speravo l’elicottero non cadesse non tanto per lo schianto, ma per non essere preda degli squali, i paeselli dimenticati da Dio..quelli in cui le strade son vuote, le case sono come i film nel far west americano e per strada passano i covoni di erbacce, grazie a quel flebile venticello che ti permette di dire “ ah ok allora c’è vita”.

Mmmh..direi che è ora di vedere qualche foto, no?

IMG_5205

IMG_5274

IMG_5218

IMG_5204

IMG_5208

IMG_5209
sea spinach
IMG_5210
arco commemorativo GOR

IMG_5211

IMG_5213

IMG_5346

IMG_5316

IMG_5284
Teddy’s lookout
IMG_5224
12 apostoli
IMG_5230
koala

IMG_5256

sequioia gigante delle Rainfalls nel Grampiens National Park

 

 

[social_share style=”circle” align=”horizontal” heading_align=”inline” text=”” heading=”” facebook=”1″ twitter=”1″ google_plus=”0″ linkedin=”1″ pinterest=”1″ link=”” /]

Comments

comments

Lascia un commento

    *