Premessa – Spagna on the road 2016

Sebbene io non sia Clara Bensen, l’autrice di “Io viaggio leggera”  – la storia del mio viaggio on the road in Spagna, potrebbe essere definita simile.

No, io non sono partita senza bagaglio e con un solo vestito addosso.

No, io non sono americana.

No, io non avevo già visto il mio compagno d’avventura dopo averci chattato su OkCupid.

L’avevo conosciuto su Tinder.

E visto di persona in quel di Santander, capoluogo della Cantabria, Spagna, 4 mesi dopo il “match!”.

In questa settimana abbiamo utilizzato Couchsurfing (per incontrare i locals), abbiamo prenotato hotel all’ultim’ora (letteralmente), abbiamo cambiato e disfato itinerari (anche se il primo l’avevamo scritto uguale, sebbene ancora non ci conoscessimo), abbiamo percorso 1000 e più km sulla Toyota Aygo, abbiamo dormito fianco a fianco sui letti singoli dal primo giorno, abbiamo mangiato COME SE NON CI FOSSE stato UN DOMANI (eleggendola come “frase della settimana”), abbiamo rimosso ogni barriera del pudore (ed io gli ho fatto scoprire che, SI, le donne hanno il potere di emettere peti).

Volete sapere il resto?

Eccolo qui.

Comments

comments

Comments 1

Lascia un commento

    *