– selfie + occhi aperti

Quante volte arrivati in un certo posto, vi girate dandogli la schiena, per farvi un selfie?

Io l’ho fatto ma ad un certo punto ho smesso ed ho iniziato a guardarmi attorno. Orde di famiglie, amici, singoli e coppie che sorridono e provano il selfie più e più volte finchè non tutti sorridono, non tutti hanno una faccia perfetta. Ed intanto lo sfondo cade nell’oblio.

O meglio, resta importante perchè sarà la location dove ci taggeremo su Facebook ed Instagram, ma finisce li.

Certi, fanno il selfie e praticamente guardano il background attraverso il cellulare e poi se ne vanno a testa china per pubblicarsi su qualche social. Non è triste? E’ così che ci costruiamo la nostra memoria?

Non sarebbe più bello arrivare con il cellulare in tasca, sgranare gli occhi, guardarsi attorno, girare a 360gradi, focalizzare dettagli, memorizzare ed inglobare tutto nella memoria (ormai spenta) dei nostri cervelli? Come si faceva una volta (i millennial ovviamente non sanno nemmeno di cosa io stia parlando).

Non riuscite a non farvi i selfie? Beh almeno fateli dopo che avrete aperto gli occhi e guardato per almeno tot minuti, il luogo che volevate vedere a tutti i costi.

Così, consiglio spassionato.

 

Comments

comments

Lascia un commento

    *